La sicurezza sul lavoro è alla base…
noi dobbiamo essere all’altezza!

gammaquality

  • Gammaquality - consulenza e formazione
  • Gammaquality - consulenza e formazione
  • Gammaquality - consulenza e formazione
  • Gammaquality - consulenza e formazione
  • Gammaquality - consulenza e formazione
  • Gammaquality - consulenza e formazione
Merc.  21 Novembre 2018
Home Archivio
Classificazione materie pericolose per l’ambiente e ADR : Obblighi a carico delle aziende Stampa

Classificazione materie pericolose per l'ambiente e ADR : Obblighi a carico delle aziende

Nuovi obblighi riguardo le sostanze immesse sul mercato a partire dal 1° dicembre 2010:

L'allegato II del REACH è sostituito dall'allegato I del Regolamento 453/2010 per la redazione delle SDS (Schede Dati di Sicurezza) .

Per le Sostanze immesse sul mercato dopo il 1° dicembre 2010 vale l'obbligo di essere rietichettate e reimballate secondo l'articolo 61, paragrafo 4 del Regolamento CLP

Presentazione all'Agenzia (ECHA) da parte del fabbricante o dell'importatore di informazioni (NOTIFICA) relative alla classificazione ed etichettatura delle sostanze immesse sul mercato tal quali, in miscele (classificate pericolose) o in articoli a rilascio intenzionale. entro un mese dalla loro immissione sul mercato.

Obblighi a carico delle aziende a partire dal 1° gennaio 2011

Valutazione di pericolosità per l'ambiente Norma transitoria introdotta dall'ADR 2009 (1.6.1.17) che obbliga le aziende a valutare la pericolosità per l'ambiente di tutte le materie, anche se già classificate come pericolose ed assegnate ad altre classi di pericolo diverse dalla classe 9, sostituita nell'ADR 2011 da una nuova norma transitoria (paragrafo 1.6.1.19)

Rispetto delle nuove disposizioni relative al trasporto internazionale di merci pericolose su strada, per ferrovia, per nave ed aereo, secondo quanto disposto dai manuali ADR 2011, RID 2011 , ADN 2011, IMDG Code 35-2010, IATA 2011.

 

FAI - Fondo Ambiente Italiano
118 - Emergenza Sanitaria 115 - Vigili del Fuoco Costituzione della Repubblica Italiana